Medicina Integrata e Farmacologia

Dipartimento diretto dal Prof. Giancarlo Pantaleoni, con gli obbiettivi di prevenire il danno da cattivo e/o inappropriato uso dei farmaci ed all’aumento dei tossici ambientali che tanto danno stanno producendo all’Erario Nazionale, alle Famiglie, alla Salute dei Cittadini, all’Ambiente e Clima Planetario.

Si propone primo fra tutti, e per tutte le scelte di vita umane (professionali, lavorative, esistenziali), in un solo complesso Universitario, di insegnare per quanto oggi sappiamo, ad elevare la qualità della vita che si desidera, offrendo conoscenze scientifiche integrate tra di loro. Insegna pratiche mediche e farmacologiche esogene ed endogene di eccellenza, secondo le più moderne tecniche di Farmacologia Clinica e Ricerca Scientifica, integrate scientificamente e con FOLLOW-UP alle Terapie tradizionali dei popoli ed alle Terapie Naturali, con pratiche mediche, da tradizioni mediche orientali e dei popoli del mondo e da metodologie medico-chirurgiche, fisioterapiche, riabilitative e curative dei Paesi più sviluppati.

Il nostro obiettivo è quello di:

  • EDUCARE LA POPOLAZONE, IL PERSONALE PARAMEDICO E MEDICO a risvegliare il potere di guarigione naturale del corpo
  • NEL GIUSTO RAPPORTO MEDICO-PAZIENTE, far conoscere e stimolare la corretta P.N.E.I.M. (Psico Neuro Endocrino Immuno Modulazione) per scoprire coscientemente e consapevolmente, cosa sta accadendo nel proprio corpo.
  • Insegnare <<La consapevolezza della malattia ed il rafforzamento della volontà di guarigione >> in quanto fondamentali per affrontare positivamente e scientificamente, la <<causa di disagio e/o di malattia>> (sia essa fisica, emozionale o mentale)
  • Insegnare la migliore strategia di <<coordinazione medico/paziente>>.
  • Insegnare l’ <<educazione alla salute per il Paziente, il corretto rapporto paziente/medico ed il corretto Uso dei Farmaci>>, che se trascurati o non conosciuti possono produrre molto danno se il disagio e/o la patologia vengono ineguatamente trattate .

Attenzione! Il disagio del singolo e della propria famiglia, deve essere curato per non trasmettersi contagiosamente, alle popolazioni in via continua integrazione, globalizzazione, evoluzione, e di conseguenza all’Umanità intera CON DANNI CONSEGUENTI da immaginare ….